Testaroli con carciofi, besciamella e coulis di basilico

dicembre 08, 2017

Testaroli con carciofi, besciamella e coulis di basilico


Amo il cibo incondizionatamente e da qualsiasi parte del mondo esso arrivi, mi diverte sperimentare ingredienti insoliti che arrivano da luoghi lontani, ma ancora di più mi piace ritrovare le mie origini attraverso l’interpretazione di piatti italiani di antica tradizione, ed è proprio così che sono nati i testaroli con carciofi, besciamella e coulis di basilico.

I testaroli sono una specialità tipica della Lunigiana utilizzata per la preparazione di primi piatti.

Per fare i testaroli si segue una procedura particolare e si utilizzano ingredienti molto semplici: si prepara una pastella a base di acqua, farina e sale che poi viene versata e distribuita su apposite piastre ben calde.

La pastella viene fatta cuocere fino a che si solidifica e sulla superficie si formano dei piccoli crateri; si ottengono così dei dischi porosi e morbidi simili a delle grandi crêpes.

I testaroli prima di essere consumati si tagliano a losanghe e si immergono in acqua bollente salata per circa un minuto; tradizionalmente vengono serviti con il pesto o semplicemente conditi con basilico, olio e pecorino.

La parola “testaroli” deriva da “testo” che è la piastra utilizzata per la loro preparazione che un tempo era di argilla e oggi è di ghisa, alluminio o altro materiale.

Per realizzare questa ricetta ho usato i testaroli di Acqua, Farina & Fantasia che sono molto pratici e possono essere ordinati tramite la loro boutique online a questo link; una volta ordinati Amazon li consegnerà in soli 2 giorni.

Qualche dritta prima della preparazione

I testaroli sono facilissimi da preparare, basta tagliarli a quadri o rombi di circa cinque centimetri per lato e immergerli in acqua bollente salata, dopo meno di un minuto si raccolgono dall’acqua utilizzando un mestolo forato in modo da non rovinarne la forma.

Tra gli ingredienti di questa ricetta c’è la salsa besciamella che non deve essere troppo densa, ma risultare piuttosto morbida e vellutata.

Se non avete già una vostra ricetta, preparatela in questo modo:

salsa besciamella (tipo vellutata)

20 gr di burro
20 gr di farina
500 gr di latte bollente
Sale q.b.
Noce moscata q.b.

Fate sciogliere il burro in un pentola a fuoco dolce, quindi toglietelo dalla fiamma, aggiungete la farina e mescolate bene.

Riportate la pentola su fuoco dolce, mescolate e fate rosolare il vostro roux fino a che diventerà di un colore appena dorato.

Togliete nuovamente la pentola dal fuoco e aggiungete il latte bollente mescolando con una frusta.

Riposizionate la pentola su fuoco dolce e portate la besciamella a bollore, mescolate e tenetela sulla fiamma fino a che non otterrete la giusta densità (in questo caso basteranno uno o due minuti).

Aggiungete infine un pizzico di noce moscata e sale q.b.


Ricetta dei testaroli con carciofi, besciamella e coulis di basilico

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 5 minuti
Calorie: 400 kcal a porzione
Carboidrati: 50 gr a porzione

Ingredienti per 4 persone

420 gr di testaroli
4-5 carciofi con le spine
150 gr di besciamella
50 gr di foglie di basilico
6 cucchiai di olio evo
Due spicchi d’aglio
Sale e pepe q.b.

Due limoni (per l’acqua acidulata per  l’ammollo dei carciofi)

Preparazione

Lavate le foglie di basilico, sbianchitele immergendole in acqua bollente per qualche secondo quindi raccoglietele e trasferitele subito in acqua fredda con ghiaccio per bloccarne la cottura.

Strizzate le foglie di basilico molto delicatamente, mettetele nel bicchiere di un frullatore ad immersione, aggiungete due cucchiai d’olio evo e uno di acqua fredda, frullate fino a che non otterrete una salsa non troppo densa.

Regolate di sale e passate il composto attraverso un colino a maglie molto sottili.

Riempite una zuppiera con acqua fredda e il succo dei due limoni.

Eliminate i gambi e le foglie esterne coriacee dei carciofi, eliminate anche le cime con le spine.

Dividete i cuori di carciofo in due parti e, aiutandovi con la punta di un coltello affilato eliminate la peluria interna.

Man mano che li pulite, immergete i cuori di carciofo tagliati a metà nell’acqua acidulata in modo da non farli annerire.

Terminata l’operazione di mondatura, sciacquate velocemente i carciofi con acqua corrente e tagliateli a fettine.

In una capiente padella scaldate 4 cucchiai d’olio con gli spicchi d’aglio interi e senza buccia e fate saltare i carciofi per circa due minuti, regolate di sale.

Tagliate i testaroli a losanghe, immergeteli in acqua bollente salata per circa un minuto tenendo la fiamma al minimo, raccoglieteli con un mestolo forato e distribuiteli nei piatti, aggiungete i carciofi dai quali avrete precedentemente eliminato gli spicchi d’aglio e conditeli con la besciamella e il coulis di basilico.

Servite subito e ben caldi i vostri testaroli con carciofi, besciamella e coulis di basilico, a piacere aggiungete pepe nero appena macinato e formaggio grattugiato.


ACQUA FARINA E FANTASIA - TESTAROLI

You Might Also Like

6 commenti

  1. Che squisitezza questo piatto! 👏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Simona, buon week end! :)

      Elimina
  2. E' da tempo immemorabile che cerco di prepararli ma ho sempre rimandato non convinta delle ricette che avevo davanti. La tua è spiegata benissimo ele foto mi piacciono molto!
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, un abbraccio a te e buone Feste! :)

      Elimina
  3. Un goduria questo piatto, mio marito farebbe anche la scarpetta, adora i carciofi! L'ultima volta che sono stata in Liguria, ne ho portato a casa una confezione di testaroli. Devo ancora farli. Sempre brava Silvia, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry, sono deliziosi i testaroli!
      Buone Feste!!

      Elimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers