Tartufi salati con briciole di Prosciutto di San Daniele

dicembre 01, 2017

Tartufi salati con briciole di Prosciutto di San Daniele


Le Feste sono ormai vicine e, se state pensando al menù per il pranzo di Natale, questi tartufi salati con briciole di San Daniele sarebbero ideali per essere portati in tavola tra gli antipasti, oppure per essere serviti nel corso di un aperitivo augurale con gli amici.

I tartufi salati con briciole di Prosciutto di San Daniele, oltre ad essere sfiziosi e a presentarsi graziosamente nei piatti, sono anche semplici da preparare, per cui non mancano validi motivi per provare a realizzarli.

Prima di passare al procedimento di preparazione vorrei però raccontarvi qualcosa sull’ingrediente principe di questo piatto e spiegarvi perché è un prodotto che non manca mai nel mio frigorifero.

Cosa rende speciale il Prosciutto di San Daniele DOP 

Il prosciutto di San Daniele è prodotto utilizzando esclusivamente sale marino e carne di suini provenienti da allevamenti italiani controllati e certificati, è un alimento naturale dall’alto valore nutrizionale.

 È di facile digeribilità e per questo è indicato anche nella dieta di bambini e anziani.

Il processo di stagionatura deve durare almeno 13 mesi e avviene a San Daniele del Friuli, sulle prime alture delle Prealpi a 252 metri sopra il livello del mare, dove c’è un microclima ideale per temperatura, umidità e ventilazione che rende possibile conservare perfettamente i prosciutti senza utilizzare nessun additivo.

La Denominazione di Origine Protetta è riconosciuta dall’Unione Europea e, oltre a contemplare una zona di origine dei prodotti delimitata, prevede l’obbligo del rispetto delle norme del Disciplinare di Produzione, un sistema di controllo severo realizzato da un Istituto autorizzato dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali.

Il marchio DOP è quindi una garanzia certa di qualità e genuinità degli alimenti.

Sapete cosa è Aria di San Daniele?

È una manifestazione storica, una festa che si tiene ogni anno a San Daniele del Friuli durante l’ultimo fine settimana di giugno.

Nel corso della manifestazione oltre a degustazioni, lezioni di cucina, corsi di taglio e visite guidate nei prosciuttifici, si svolgono una serie di iniziative che hanno lo scopo di far conoscere le ricchezze naturali, artistiche e culturali del territorio.

Aria di San Daniele. La Festa

Il Consorzio quest’anno ha deciso di portare Aria di San Daniele in tour facendone una festa itinerante.

Dopo i successi di Milano, Verona, Firenze, Roma, Bari e Lecce, Aria di San Daniele sta proseguendo il suo viaggio attraversando il Sud Italia.

Per ogni città in cui fa tappa il tour, sono stati selezionati dei locali dove il prosciutto di San Daniele viene inserito in menù speciali oppure servito in purezza, tagliato sia al coltello che a macchina.

I locali scelti sono presidiati da un oste che durante le degustazioni racconta le origini e le caratteristiche del Prosciutto di San Daniele.

Le località e le date delle prossime tappe di “Aria di San Daniele. La Festa”:

CATANIA: 1 - 2 - 3 dicembre
NAPOLI: 7 - 8 - 9 - 10 dicembre
CANOSA DI PUGLIA (BT): 14 dicembre
MATERA: 16 - 17 dicembre

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito www.ariadisandaniele.it e seguire sui social l’hashtag #AriaDiSanDaniele




Ricetta dei tartufi salati con briciole di Prosciutto di San Daniele

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti
Calorie:  266 kcal a porzione
Carboidrati:  2 gr a porzione

 Ingredienti per 5 porzioni

300 gr di robiola
80 gr di Prosciutto di San Daniele DOP
6 noci
Erba cipollina q.b.
Pepe q.b.


Preparazione 

Per prima cosa preparate il prosciutto croccante: scaldate una padella antiaderente, quindi distendete su di essa le fette di prosciutto avendo cura di distanziarle un pochino tra loro (non devono essere sovrapposte).

Tenete la fiamma ad altezza moderata in modo da far dolcemente disidratare le fette di prosciutto senza bruciarle.

Quando inizieranno a diventare croccanti, giratele e attendete ancora un paio di minuti, quindi trasferitele su un piatto coperto da carta da cucina e fatele raffreddare.

Raffreddandosi, il prosciutto diventerà ancora più croccante.

Tritate grossolanamente i gherigli delle noci utilizzando un coltello affilato.

Mettete la robiola in una ciotola, aggiungete le noci, poca erba cipollina tritata e pepe q.b., mescolate bene gli ingredienti e fate riposare la ciotola in frigorifero per almeno mezz’ora.

Tritate al coltello le fette di prosciutto croccante dal quale avrete precedentemente eliminato eventuali residui di grasso.

Trascorso il tempo di riposo in frigorifero, formate 5 sfere con il mix di robiola (per farle della stessa dimensione potete aiutarvi con un porzionatore da gelato) e arrotolatele nelle briciole di prosciutto facendole aderire alla superficie.

Per un miglior risultato, consiglio di conservare le sfere di robiola in frigorifero e arrotolarle nelle briciole di prosciutto poco prima della consumazione.

Servite i tartufi salati con briciole di Prosciutto di San Daniele accompagnati da crostini o pane caldo, abbinati a miele di castagno o conserve dolci da formaggi che produrranno un goloso contrasto di sapori.

PROSCIUTTO SAN DANIELE

You Might Also Like

2 commenti

  1. Un'idea davvero semplice e sfiziosa, adattissima anche alla tavola delle feste :-) complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Consu, buon week end!! :)

      Elimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers