Reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi

giugno 03, 2016


Reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi

La pasta al pesto è uno dei primi più famosi, semplici ed apprezzati della cucina italiana, perché non giocare con la fantasia e inventarsi delle nuove e golose varianti?

Il finocchio selvatico è una pianta spontanea molto aromatica che cresce soprattutto in zone dove il clima è mite ed è infatti particolarmente utilizzato nel Sud Italia, il suo profumo ricorda quello della liquirizia e in cucina si possono utilizzare sia le foglie che i semi.

Anche se il suo aroma non ha niente in comune con quello del basilico, il pesto al finocchietto selvatico che ho utilizzato per questa ricetta è risultato molto piacevole e profumato; considerando il suo gusto delicato ho voluto dare un po' di "sprint" al piatto inserendo i pomodori secchi che, essendo piuttosto saporiti,  regalano all'insieme un piacevole contrasto.

Ricetta delle reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi

Ingredienti per 4 persone

320 gr di reginette
50 gr di pomodori secchi sott'olio
4 cucchiai d'olio evo
3 spicchi d'aglio
2 cucchiai di mandorle a fette
Un peperoncino
Sale q.b.

Per il pesto di finocchietto selvatico

50 gr di finocchietto selvatico
20 gr di mandorle
4 cucchiai d'olio evo
Sale q.b.

Preparazione

Lavate il finocchietto selvatico, sbianchitelo immergendolo per circa mezzo minuto in acqua bollente salata e subito dopo raffreddandolo in acqua fredda (meglio se con con ghiaccio), conservate l'acqua in cui lo avete sbollentato.

Strizzate delicatamente il finocchietto e mettetelo nel bicchiere di un frullatore ad immersione con le mandorle e l'olio, frullate fino ad ottenere una crema dalla consistenza grezza, regolate di sale.

Ponete le mandorle a fette in una padella su fiamma medio-alta e tostatele fino a che non saranno dorate,  svolgete questa operazione muovendo le mandorle spesso e facendo attenzione a non bruciarle.

Appena saranno tostate al punto giusto, spostate le mandorle in un piatto tenendole pronte da aggiungere alle reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi.

Tagliate i pomodori sott'olio a strisce spesse circa mezzo centimetro; in una padella fate dorare gli spicchi d'aglio sbucciati e interi con 4 cucchiai d'olio evo, aggiungete poi il peperoncino sbriciolato precedentemente privato dei semi e i pomodori secchi, fateli rosolare per circa un minuto, quindi spegnete la fiamma ed eliminate l'aglio.

Aggiungete acqua q.b. a quella in cui avete precedentemente sbianchito il finocchietto, portatela a bollore, regolate di sale e cuocetevi la pasta tenendola al dente.

A cottura ultimata, saltate velocemente le reginette nella padella insieme ai pomodori secchi utilizzando un po' d'acqua di cottura, quindi spegnete la fiamma e aggiungete alla pasta il pesto di finocchietto, mescolate bene, impiattate e distribuite in superficie le mandorle a fette precedentemente tostate.

Per decorare i piatti con le reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi ho utilizzato una crema preparata frullando 100 gr di pomodorini freschi saltati in padella con un filo d'olio evo e 25 gr di pomodori sott'olio.

Reginette al pesto di finocchietto selvatico e pomodori secchi

You Might Also Like

9 commenti

  1. Bellissimi questi colori e immagino il sapore divine!!!Ottime reginette!! bacione Mirta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto il tempo grigio, ci vogliono i colori nel piatto!
      Un bacio!

      Elimina
  2. UN PIATTO SEMPLICEMENTE DIVINO E VINCENTE, BELLISSIMA IDEA, BRAVA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. Mi piace sperimentare sempre pesti diversi ed insoliti, il tuo rientra perfettamente nelle mie corde e non vedo l'ora di provarlo :-) La presentazione è da sballo, complimenti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, buon inizio settimana!

      Elimina
  4. Meraviglioso questo piatto Silvia...raffinato e aromatico! Da provare assolutamente! Baci e buon weekend, Mary

    RispondiElimina
  5. Adoro questi pesti alternativi, con il finocchietto trovo sia favoloso, mi piace anche l'uso dei pomodori secchi, bravissima Silvia!!!
    Un bacione

    RispondiElimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers