Polpette di seitan con asparagi e funghi

maggio 21, 2015

Polpette di seitan con asparagi e funghi

Anche se non sono vegana, trovo che sia una buona idea variare il più possibile l'alimentazione e non fare un consumo eccessivo di carne e alimenti di origine animale, così è nata la ricetta delle polpette di seitan con asparagi e funghi.

Per chi non lo conosce, il seitan è un alimento proteico vegetale derivato dal frumento o da altri cereali, ha un sapore neutro per cui necessita di essere insaporito con verdure, spezie ed erbe.

In commercio si trova sia già pronto che in preparato in polvere per farlo in casa, ma si può anche preparare utilizzando semplicemente farina ed acqua e seguendo una procedura che consente di dividere le proteine (glutine) dagli altri elementi.
Se vi interessa quest'ultima  possibilità sul web troverete molte informazioni utili e siti che spiegano scrupolosamente come procedere.

Il seitan al naturale ha una percentuale di grassi irrilevante, non contiene colesterolo né purine.

Essendo il glutine la sua componente principale, non è ovviamente adatto a celiaci o intolleranti.

Sapientemente cucinato e insaporito può veramente sorprendere e diventare un piatto sfizioso oltre che sano e dietetico, la ricetta che segue me ne ha dato la prova!






Ingredienti (per due persone):

300 gr di seitan al naturale
15 gr di funghi shiitake secchi (o altri funghi anche freschi)
8 asparagi
3 cucchiai di gel di semi di lino (vedi sotto)
1 cm di radice di zenzero fresca
1/4 di spicchio d'aglio (se lo spicchio è grande anche meno)
Erba cipollina tritata q.b.
Olio Evo q.b.
Sale e pepe q.b.
Vino bianco q.b.

Per il gel di semi di lino:

5 gr di semi di lino
75 ml di acqua


Per prima cosa mettete in acqua fredda i funghi secchi (se usate gli shiitake considerate che necessitano di diverse ore di ammollo).

Passate poi alla preparazione del gel di semi di lino che è un sostitutivo delle uova utilizzato nella cucina vegana e in questa ricetta, oltre a funziona da legante, aiuta ad ottenere una consistenza morbida.

Mettete i semi di lino con l'acqua fredda in un pentolino, portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e fate sobbollire per 15 minuti girando di tanto in tanto.

Trascorso il tempo di cottura filtrate subito il composto in un colino a maglie fini schiacciando un po' i semi per ricavare più gel possibile, fate raffreddare.

N.B.: pare che questo gel sia anche un ottimo prodotto naturale ed economico per i capelli, va utilizzato dopo il lavaggio e prima dell'asciugatura.

Passato il tempo di ammollo scolate gli shiitake e strizzateli leggermente, utilizzando una forbice separate i gambi dalle cappelle.

Con l'aiuto di un robot da cucina tritate finemente il seitan insieme ai gambi degli shiitaki, all'aglio e allo zenzero, riversate il composto ottenuto in una ciotola e aggiungete l'erba cipollina tritata, pepe e sale q.b. (io ho aggiunto anche un cucchiaio d'olio evo in considerazione del fatto che il seitan è privo di grassi e per timore di ottenere una consistenza poco morbida, ma il risultato sono state delle polpette talmente tenere che ritengo non sia necessario aggiungerlo).

Impastate inserendo al composto tre cucchiai di gel di semi di lino (o quanto basta a legare il tutto), lasciate poi riposare mentre pensate agli asparagi: eliminate la parte legnosa, lavateli bene e tagliateli a pezzi lunghi circa 4-5 cm, sbianchiteli sbollentandoli per circa un minuto e poi fermandone la cottura sciacquandoli e immergendoli in acqua fredda, possibilmente ghiacciata.

Formate delle piccole polpette (circa 4 cm di diametro) e disponetele su un piatto.

Riscaldate bene una padella, aggiungete un filo d'olio e  i funghi ammollati, saltateli per due-tre minuti aggiungendo un pizzico di sale e un goccio d'acqua se fosse necessario.

Avendo utilizzato gli shiitake che sono molto profumati e hanno già un lieve aroma di aglio non ho aggiunto aromi, se usate funghi freschi dovrete ovviamente saltarli più a lungo per portarli a cottura completa.

Mettete da parte i funghi e nella stessa padella aggiungete ancora un filo d'olio e rosolate le polpette girandole con molta delicatezza aiutandovi con due cucchiai.

A doratura raggiunta alzate la fiamma e versate sul fondo una spruzzata di vino bianco, fate sfumare, coprite e abbassate la fiamma, fate cuocere per un minuto poi  aggiungete gli asparagi e i funghi, coprite nuovamente e lasciate sul fuoco ancora un minuto.

Servite le vostre polpette di seitan con asparagi e funghi ben calde.

You Might Also Like

14 commenti

  1. Risposte
    1. Siiii Ruggero:) A Natale é arrivata una vera reflex e settimana scorsa un obiettivo fighissimo! Piano piano sto imparando e cercando di migliorare...
      Bello trovarti qui!
      Baci!

      Elimina
    2. Devo fare il passaporto nuovo, se il fotografo non mi rende giustizia ti chiamo! Scherzo, mi piace il tuo gusto nella composizione e non solo in questa ultima del seitan (che il correttore automatico sottolinea in rosso a dire che qui non è ancora proprio di casa...). Ti seguo, ti seguo. Qualche volta provo anche a rifare qualche tua ricetta (quelle più facili) e -rullo di tamburi- ogni tanto non dico che ci riesco ma ci vado vicino!!! Questa del seitan (aridaje sto correttore) la proverò perché sono curioso. Ciaoo

      Elimina
  2. Non ho mai provato il seitan, ma la tua ricetta m'ispira moltissimo!

    RispondiElimina
  3. Ho provato tempo fa gli hamburger di seitan e non mi hanno entusiasmato, ma forse, come dici tu, avrei dovuto insaporire con verdure e spezie. Ci riproverò!

    RispondiElimina
  4. Appena ho letto "setan" mi sono chiesta se fossi diventata vegana. Sì, perché seppur neanche io lo sia e mi diletti a provare alimenti alternativi interamente vegetali, trovo che il seitan sia tanto particolare da essere scelto unicamente da chi il mondo animale lo ha assolutamente eliminato dalle abitudini alimentari. E, ti dirò, sarei davvero curiosa di assaggiare queste polpette saporite, perché proprio il seitan è una cosa che non sono mai riuscita a farmi piacere. Neanche condito "al pepe verde", come spesso mio fratello (vegano) prepara.
    In ogni caso hai creato un piatto pazzesco. Brava, complimenti!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica io penso che ciò che in genere lascia perplessi del seitan non sia tanto il sapore, in quanto praticamente neutro, ma la consistenza.
      Preparato in questo modo, tritato sottilmente e ricompattato è risultato invece tenerissimo, me ne sono sorpresa io stessa.
      Probabilmente bisogna anche trovare il modo di insaporirlo giustamente e a proprio gusto, il pepe verde è buonissimo ma da solo è un po' poco.
      Forse il fatto di averne fatto delle polpette ha fatto sì che gli aromi da me scelti si amalgamassero meglio al composto.
      Soprattutto se si vuole mangiare a fette consiglio di non comprarlo già fatto ma di prepararlo a casa anche utilizzando il preparato in polvere e non necessariamente partendo dalla comune farina, il seitan fatto in casa risulta più morbido.
      Un bacio!

      Elimina
  5. Silvia io il seitan l'ho sempre guardato ma non l'ho mai comprato. Ho una grande curiosità.Chissà perchè alcuni alimenti incutono tristezza a me fanno questo effetto il seitan e il tofu per esempio. Ma sicuramente dipende dalla mia grande ignoranza in materia. Il tuo piatto invece è colorato e invitante, mette appetito. E questo è il grande obiettivo della nostra cucina e delle nostre foto. Sei stata molto brava e oggi è sabato giorno di spesa, cercherò il seitan e ti farò sapere!!! Un abbraccio e buon weekend

    RispondiElimina
  6. che bella ricetta anche con i semi di lino, le polpette si seitan sono una gran buona idea anche averle abbinate ad asparagi

    RispondiElimina
  7. Non ho idea né il sapore né la consistenza del seitan ma con questo fantastico promemoria mi toccherà provare :-)
    Bellisima ricetta, complimenti!
    A presto ....

    RispondiElimina
  8. Non ho mai assaggiato il seitan, bisognerà che lo provi, perchè le tue polpettine hanno un aspetto davvero gustosissimo, brava Silvia!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. mamma mia che foto da vera professionista! complimenti! anche se non amo il seitan queste le assaggerei volentieri!

    RispondiElimina
  10. Ti dirò il seitan non l'ho mai assaggiato ma non è che mi ispira troppo. Rispetto i vegani e per carità ... invece volevo dirti che mi piace tantissimo la tua nuova casetta. E' un pò che non ti trovo "in giro". Spero vada tutto bene e ne approfitto per mandarti un abbraccio. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry! Mi fa piacere che il nuovo look sia di tuo gusto!
      Tutto bene, quando arriva la bella stagione entro in "modalità vacanza" e anche se con un po' di dispiacere rallento con il blog per dedicarmi di più ad altre attività.
      Un bacio!

      Elimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers