Clementine caramellate con semi di cardamomo

febbraio 14, 2015


Suggerimento per un dolce risveglio con colazione a letto...


L'inverno volgerà presto al termine...

Quando accadrà non ne sentirò la mancanza.

Io amo la primavera, la stagione che riporta la luce, il calore del sole e i colori della natura; in primavera rinasco come i fiori, esco dal mio letargo con rinnovato entusiasmo e  nuova energia.

Devo ammettere però che anche l'inverno ha i suoi lati positivi: il piumone soffice e caldo sul letto, il cibo più ricco e succulento, la neve, il profumo di legna che brucia nei camini e quello che si diffonde per la casa quando sbuccio un'arancia o un mandarino.


Ecco un'idea per conservare l'aroma degli agrumi e poterne godere in qualsiasi stagione dell'anno.

Quella che sto presentando è una conserva dalla preparazione più veloce rispetto alle classiche marmellate: non si devono sbucciare gli agrumi con attenzione eliminando la parte bianca per poi sbollentare le scorzette e non si devono sminuzzare o pelare a vivo i frutti, ma anche se l'esecuzione è più semplice, il risultato è ugualmente delizioso oltre che visivamente molto gradevole.

Ho scelto le clementine perché hanno il vantaggio di essere naturalmente prive di semi e di avere la buccia più sottile, ma possono essere sostituite con arance o mandarini; il cardamomo non è essenziale ma trovo che accompagni ed esalti giustamente il profumo di questi frutti.


Si prestano ad essere semplicemente adagiate su una fetta di pane imburrata e irrorate del loro caramello, sono perfette con i pancakes, oppure possono guarnire graziosamente crostate e dessert di vario genere; sono inoltre un goloso accompagnamento ai formaggi.

Lo sciroppo o caramello in cui sono immerse può essere diluito con del liquore e poi utilizzato come bagna per i dolci.


Ingredienti:

(con queste dosi ho riempito quattro barattoli da 150 ml)

630 gr di clementine biologiche
350 gr di zucchero
100 ml d'acqua
25 ml di succo di limone
I semi di 3 capsule di cardamomo


Lavate e asciugate le clementine, tagliatele a fette spesse circa mezzo centimetro ed eliminate i fondi.

Per la preparazione utilizzate una pentola che per capienza possa contenere le fette di clementine in maniera che queste non risultino eccessivamente ammassate così la cottura sarà più veloce ed omogenea e all'occorrenza potrete girarle più facilmente e senza danneggiarle.

Mettete lo zucchero con l'acqua nella pentola, fate sciogliere e sobbollire per un paio di minuti.

Unite le clementine e il succo di limone allo sciroppo, riportate a bollore e fatele cuocere a fiamma dolce fino a che la buccia non risulterà sufficientemente tenera (circa 15 minuti).

Togliete la pentola dal fuoco e aiutandovi con una pinza da cucina o due forchette da dessert distribuite le fette di clementine caramellate all'interno di barattoli di vetro precedentemente sterilizzati, stratificatele distribuendo equamente i semi di cardamomo.

Rimettete la pentola con lo sciroppo su fuoco molto dolce e fatelo addensare ulteriormente tenendo conto che dovrete ottenere un caramello liquido e chiaro che dovrà essere in quantità sufficiente a coprire bene le clementine disposte nei vasi.

Versate il caramello bollente nei barattoli, chiudeteli bene e fateli raffreddare capovolti, appoggiati sui loro coperchi.



You Might Also Like

10 commenti

  1. Mi piace moltissimo questa preparazione..ho giusto dei mandarini della nonna senza medicine da smaltire..segno e provo :-)
    Grazie tesoro e buona serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che i mandarini della nonna sono perfetti!
      Buona serata a te!

      Elimina
    2. Fatti :-) Ho utilizzato la vaniglia come spezia perchè non amo il cardamomo..se ti va questo è il post: http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2015/02/mandarini-caramellati-alla-vaniglia.html
      Ovviamente ho messo il link alla tua ricetta che è stata fonte di ispirazione :-)
      Grazie Silvia e felice we <3

      Elimina
    3. Ti sono venuti benissimo, spero ti siano utili per addolcire le giornate:)
      Ciao!

      Elimina
  2. Quello che mici voleva, grazi.

    RispondiElimina
  3. Muito bom o seu blog, estive a percorre-lo li alguma coisa, porque espero voltar mais algumas vezes,
    deu para perceber a sua dedicação em partilhar o seu saber.
    Se me der a honra de visitar e ler algumas coisas no Peregrino e servo ficarei radiante.
    E se gostar e desejar comente.
    Que Deus vos abençõe e guarde.
    António.
    http://peregrinoeservoantoniobatalha.blogspot.pt/

    RispondiElimina
  4. È già qualche giorno che penso che sono un po' in astinenza da conserve e marmellate... ed ecco qui da te l'ispirazione. Grazie è a presto,
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco, l'inverno offre meno spunti per le conserve rispetto alle stagioni più calde, ma gli agrumi sono deliziosi e vanno assolutamente conservati!
      Baci!

      Elimina
  5. Una vera delizia queste clementine caramellate, brava Silvia, grazie per questa ricetta!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely sarebbero perfette per uno dei tuoi meravigliosi dolci!
      Un bacio!

      Elimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers