Pasta e fagioli in giallo con pancetta e foglie di salvia croccanti

ottobre 06, 2014


L'autunno è arrivato portando con sé nuovi frutti...


Pasta e fagioli


...e cambiamenti nelle nostre giornate e nella nostra cucina.


I cambiamenti sono spesso fonte di nuove ispirazioni e nuovi stimoli, ma ammettiamo che in questo caso il diminuire delle ore di luce, l'abbassamento graduale della temperatura e l'affascinante ma malinconico spegnersi dei colori della natura che si prepara al riposo invernale, fa scaturire in noi un velo di tristezza.

Abbiamo bisogno di tempo per adattarci ai mutamenti del mondo che ci circonda e di concederci qualche coccola aggiuntiva.

Ecco un piatto che fa apprezzare i nuovi frutti, che rallegra gli occhi attraverso il colore e coccola il palato perché delizioso.








Ingredienti (per 2 persone):

200 gr di fagioli borlotti freschi o surgelati
200 gr di zucca già pulita
125 mg di stimmi di zafferano
120 gr di pasta corta
60 gr di pancetta affumicata
40 gr di cipolla
Un peperoncino
Un cucchiaino di curcuma in polvere (facoltativo)
Brodo vegetale q.b. (circa 800 ml)
Foglie di salvia fresche q.b.
Olio evo q.b.
Sale q. b.




Fate rosolare dolcemente la cipolla tritata in 3 cucchiai d'olio evo insieme alla curcuma ed al peperoncino privato dei semi e sbriciolato.
Quando la cipolla sarà appassita aggiungete al soffritto metà della zucca prevista (100 gr) tagliata a piccoli dadi, rosolate brevemente quindi inserite i fagioli e coprite il tutto con del brodo vegetale bollente.
Quando il brodo riprenderà il bollore abbassate la fiamma al minimo ed incoperchiate; abbiate cura di  mescolare di tanto in tanto e aggiungere ulteriore liquido quando necessita.
Tagliate la pancetta a fette sottili circa 1 mm e poi a strisce del formato che preferite, lavate e asciugate le foglie di salvia, mettete gli stimmi di zafferano a bagno in poca acqua tiepida.
Quando i fagioli saranno quasi completamente cotti risultando teneri ma non sfatti aggiungete la rimanente zucca tagliata a dadi di circa 1,5 cm per lato e la pasta; coprite con altro brodo bollente, mescolate il tutto e portate a cottura aggiungendo liquido ogni volta che si asciugherà (considerando che il piatto dovrà essere servito piuttosto umido).
Friggete le foglie di salvia per un paio di minuti in olio evo, dovranno essere croccanti ma non bruciate, quindi adagiatele su carta assorbente e tamponatele delicatamente.
Mettete la pancetta in una padella antiaderente (o leggermente unta d'olio) già ben calda e fatela abbrustolire, quando sarà croccante adagiatela su carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.
Quando la pasta avrà quasi ultimato la cottura regolate di sale se necessita e aggiungete gli stimmi di zafferano con l'acqua in cui li avete precedentemente tenuti a mollo.
A cottura terminata impiattate la vostra pasta e fagioli in giallo e distribuite su ogni porzione un filo d'olio evo a crudo, la pancetta e le foglie di salvia croccanti.

You Might Also Like

19 commenti

  1. Ciao Silvia, mi piace tutto di questa pasta e fagioli... l'aggiunta della zucca, il colore e l'aroma dello zafferano, la pancetta e la salvia croccanti!!! Brava, è un piatto molto appetitoso!!!
    Buon autunno, a presto...

    RispondiElimina
  2. ho una zucca che mi hanno regalato, una grande, intera, imponente zucca.... e questa è una ricetta da provare al momento dell'apertura!
    le tue foto mi piacciono molto.
    un bacio
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra, ultimamente mi sto impegnando un po' sulle foto, spero nel tempo di imparare a farle sempre meglio.
      Baci!

      Elimina
  3. Cara, io questa me la segno, perchè mio marito strabuzzerà gli occhi quando gli poserò il piatto (diciamo pure la ciotolona) sul tavolo!
    Molto invitante e super super comfort food autunnale, perfetta :) Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marghe, mio marito invece approfittando del fatto che io ero impegnata a fare le foto (e il piatto nelle immagini nella realtà non è poi così grande) si è mangiato quasi tutto...
      Fortuna sono arrivata in tempo per recuperare altre due cucchiaiate dalla sua "ciotolona".
      Baci!

      Elimina
  4. E' bello cambiare la cucina in base alla stagione, poi se la stagione piace anche meglio! La tua pasta e fagioli mi ha fatto venire una gran fame ma è un pochino presto per mangiare!!! Baci cara

    RispondiElimina
  5. Che magia la pasta e fagioli gialla! Ricca, calda e profumata, altro che malinconia, questo piatto è una festa!

    RispondiElimina
  6. Davvero una bella coccola!!!!! mi piace molto l'accostamento dei dei sapori sembra strepitoso, irresistibile, da provare!!!! Complimenti!!!!
    A proposito, sono riuscita a trovare degli ultimi fichi tardivi ancora abbastanza sodi ed ho preparato i tuoi fichi caramellati .... magnifici!!!!! la ricetta è perfetta, precisa al millimetro, grazie per averla condivisa.
    Grazie, a presto ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anisja che bello! Sono veramente felice che i fichi caramellati ti siano venuti bene, fanne buon uso e quando li mangi pensami un po'! :)
      Un bacio!

      Elimina
  7. L'utilizzo della nostra amata zucca in questo primo piatto è straordinario, Silvia!!!
    Una ricetta imperdibile!
    Un caro saluto,
    MG

    RispondiElimina
  8. Buona anzi buonissima ottima per questo inizio d'autunno.... un'abbraccio donna chic!!
    Claudette

    RispondiElimina
  9. Carissima Silvia, hai creato un piatto davvero strepitoso! Ricco di colori caldi, tipici di questa nuova stagione che ci ha abbracciati e poi che intensità di sapori! Adoro goni ingrediente e insieme devono creare un favoloso boccone.
    Un piatto che non è semplicemente comfort!
    Bacioni

    RispondiElimina
  10. un piatto ricco di colore e di bontà, perfetto per questo autunno uggioso ....
    ps. proprio oggi ho pulito una zucca da 16 kg!!!

    RispondiElimina
  11. Anche io ho sempre rispettato il cambio di stagione, seguendo i prodotti che la natura ci offre. Qui succede una cosa strana; che siccome è sempre primavera, il cambio non si nota. :( io adoro le verdure, questo lo sai già penso, e non sai che sacrificio per me non poterne mangiare a iosa, come facevo in italia. Però c'è sia la zucca che i fagioli, che ho comprato freschi da un contadino e surgelato. Quindi questo piatto lo copierò di sicuro. Un abbraccio caldo, cara Sivlia. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio caldissimo anche a te cara Terry!
      A presto!

      Elimina
  12. Mi piace tantissimo la tua versione di pasta e fagioli, anche perchè amo la zucca! :-)

    RispondiElimina
  13. Eccome se fa venire tristezzaaaa!! Non mi ci fare pensare, se penso che tra poco arriverà il cambio dellìora, e che farà buio alle 16.. Mi vengono i brividi! Mangiamoci su, va!

    RispondiElimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers