Mini pies con cipolla di Tropea

febbraio 24, 2013


Con la ricetta delle mini pies con cipolla di Tropea o pisono felice di partecipare a salutiamoci del mese di febbraio.

Il blog che ospita l'iniziativa per questo mese è  La Cuoca Pasticciona, ossia quello dell'unica, la sola e l'inimitabile Valentina.

Il gioco è nato prendendo spunto dal lavoro del Prof. Franco Berrino dell'Istituto dei Tumori di Milano e dalle linee guida sue e dello chef Giovanni Allegro, insegnante alla scuola di cucina di Cascina Rosa che si occupa di prevenzione tramite l’alimentazione.

Per poter partecipare è richiesta la pubblicazione di una ricetta da cui nasca qualcosa di veramente buono e di  assolutamente sano,  utilizzando allo scopo gli ingredienti nel rispetto della loro stagionalità, cercando di sfruttare al meglio il rapporto tra cibo e salute.

Il tema di febbraio è la cipolla che, oltre ad essere un ortaggio che occupa un posto di rilievo nel campo culinario, ha delle grandi proprietà dal punto di vista fitoterapico. 

La ricetta utilizzata per partecipare a questo gioco, come quella delle mini pies con cipolla di Tropea,  deve essere pensata seguendo le indicazioni di una lista dove è indicato quali ingredienti possono o non possono essere utilizzati.

Gli zuccheri raffinati di qualsiasi genere sono vietati, ho quindi pensato a come ottenere un sapore agrodolce in maniera alternativa e alla fine ho optato per la frutta: la mela perchè ha un gusto delicato e per l'effetto addensante della pectina naturalmente in essa contenuta  e l'arancia perchè è aspra e dolce allo stesso tempo oltre al fatto che trovo piacevole il suo aroma abbinato a quello  della cipolla (avete mai provato l'insalata di arancia? La trovo deliziosa).

Le mini pies con cipolla di Tropea sono una mia versione più piccola e leggera del buonissimo calzone di cipolla, mi sono infatti ispirata ai sapori e alla cucina del nostro Sud; approfitto dell'argomento per suggerirvi di preferire sempre e acquistare i prodotti che arrivano dalla nostra terra,  perchè sono qualitativamente eccezionali e così facendo aiutiamo l'economia italiana.

Un altro consiglio: quando intendete utilizzare in cucina delle farine integrali o prodotti derivati, scegliete biologico.

Quanto sopra non è scritto per fanatismo ma per buonsenso: nella farina integrale è contenuto l'intero chicco del cereale macinato, compresa la parte più esterna che è ricca di benefica fibra; nell'agricoltura tradizionale si utilizzano comunemente gli antiparassitari chimici che vengono direttamente a contatto con la parte superficiale dei prodotti coltivati...

A me personalmente l'idea di mangiare gli antiparassitari insieme alla crusca contenuta nelle farine integrali non piace.

Mini pies con cipolla di Tropea

Ricetta delle mini pies con cipolla di Tropea

Ingredienti per 12 pezzi:

Per la pasta:

150 gr di pasta madre
250 gr di farina di farro integrale
250 gr di farina di grano tenero integrale
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di malto d'orzo
2 cucchiaini di sale
350 ml di acqua c.a.

Per il ripieno:

500 gr di cipolle di Tropea
1/2 mela
1/2 arancio (il succo)
50 gr di uvetta
30 gr di petali di mandorle
2 cucchiai di aceto di mele
1 foglia di alloro
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Emulsione per la pennellatura finale:

un cucchiaio d'olio evo e un cucchiaio d'acqua


Mettete la pasta madre in una capiente ciotola  insieme al cucchiaino di malto d'orzo, scioglietela in metà dell'acqua.

Aggiungete circa metà della farina e mescolate con un cucchiaio, mettete quindi il sale, la restante acqua, l'altra metà della farina e l'olio, impastate grossolanamente facendo assorbire i liquidi, poi rovesciate il tutto sopra un piano e continuate ad impastare fino a che la pasta non risulterà liscia e ben morbida.

Arrotondate e mettete l'impasto delle mini pies con cipolla di Tropea in una ciotola unta d'olio, coprite con uno strofinaccio pulito bagnato e strizzato e lasciate lievitare in un luogo tiepido (circa 23°) fino al raddoppio.

Le tempistiche dipendono sempre dalla forza del lievito e dalla temperatura, ipoteticamente ci vorranno tra le 6 e 8 ore.

Mettete l'uvetta in ammollo in acqua tiepida.

Mondate e affettate le cipolle tuffandole man mano in una ciotola contenente acqua e poco aceto di mele, finita l'operazione risciacquatele e mettetele a scolare.

Sbucciate mezza mela e tagliatela a pezzi molto piccoli che dovranno disfarsi durante la cottura.
Fate cuocere a fiamma vivace e senza coprire la cipolla con la mela, la foglia d'alloro e olio evo q.b., quando saranno evaporati quasi completamente i liquidi, aggiungete il succo dell'arancia.

Salate e pepate e a cottura quasi ultimata aggiungete i due cucchiai di aceto di mele.

Lasciate il composto a raffreddare, poi aggiungete l'uvetta strizzata e asciugata e i petali di mandorla tostati.

Assaggiate il ripieno delle mini pies con cipolla di Tropea e se è necessario regolate di sale.

Quando l'impasto sarà giustamente lievitato rovesciatelo su un piano infarinato (utilizzando sempre la farina integrale),  appiattitelo delicatamente cercando di dargli una forma rettangolare e arrotolatelo a filone, stendetelo poi con un mattarello dandogli uno spessore di poco meno di mezzo centimetro.

Con un coppapasta rotondo formate dei dischi e con questi foderate degli stampi da muffins unti leggermente d'olio, riempite con il ripieno di cipolla, ricoprite con altri cerchi di pasta facendoli ben aderire ai bordi di quelli sottostanti (se necessario inumidite i bordi con un po' d'acqua).

Mettete i mini calzoni di cipolla di Tropea a riposare in forno spento con una ciotola d'acqua bollente sul fondo per creare un ambiente tiepido e umido.

Lasciate lievitare per almeno un'ora, poi togliete la teglia dal forno, portatelo a 230° in modalità statica, pennellate i mini calzoni di cipolla con l'emulsione di acqua e olio, spolveratele con un po' di sale, infornate e dopo 5 minuti abbassate la temperatura a 200°, cuocere per altri 20 minuti o fino a che le mini pies con cipolla di Tropea non avranno il colore dorato intenso tipico dei prodotti da forno integrali.

You Might Also Like

2 commenti

  1. Ricetta perfetta!
    Grazie di aver partecipato a Salutiamoci!
    Baciussss
    brii

    RispondiElimina
  2. Grazie, è stato un piacere e mi sono divertita! Ripeto anche per marzo. Baci

    RispondiElimina

Ogni testimonianza del vostro passaggio sul mio blog è molto gradita, risponderò con piacere ai vostri messaggi appena possibile!
Grazie!

Lettori fissi

Google+ Followers